statcounter

sabato 21 agosto 2010

Dov'è nata la passione (grazie Maddalena!)

La mia passione per l'abbigliamento, la sartoria, il cucito è già strana fin dall'inizio... Non so bene come sia nata: nella mia famiglia nessuno è troppo appassionato al 'costruire con le proprie mani' - a parte forse mio papà, ma per vari motivi non ha mai potuto coltivare la sua manualità. Ho qualche  ricordo di campioni di tessuto che proprio lui portava a casa per scegliere il vestito che gli avrebbe confezionato il sarto, e forse una lontana parente che avrò visto cucire due o tre volte da bambina... ma nessuna di quelle belle storie che mi piacciono tanto di una passione per l'artigianato tramandata da una generazione all'altra, storie così affascinanti...
e così non c'è da stupirsi se vi dirò che ho visto cucire per la prima volta una camicia in una roulotte!
 Sì, sì, proprio così... in una roulotte molto speciale, mai usata per fare dei veri viaggi, ma...

...una roulotte trasformata appositamente in stanza del cucito, mentre la loro casa era in ristrutturazione, e dipinta anche di verde per essere in armonia con la campagna circostante.
Era un inverno di quasi dieci anni fa e conobbi per caso Maddalena, che veniva a nuotare nella piscina dove facevo la segretaria... così, chiacchierando un po', abbiamo scoperto la passione comune per il cucito e le stoffe. Io avevo da poco frequentato un corso professionale di taglio e cucito, realizzavo i miei primi lavori  e poi mi sono sempre interessati tutti i lavori manuali creativi, dal fare la maglia all'uncinetto alla pittura su legno...
Maddalena mi disse che lei  aveva lavorato come camiciaia su misura, ma ora il suo cliente preferito era il marito! Allora, curiosa, le chiesi se poteva farmi vedere qualcosa...


Così mi trovai nel mese di gennaio in una "roulotte - non roulotte" posteggiata in un giardino innevato.
Era completamente attrezzata, svuotata dei suoi mobiletti e riadattata con tavolo per tagliare e stirare, macchina da cucire e naturalmente un piccolo termosifone. Meraviglioso!
Ecco come è nata la nostra amicizia, cementata dalla comune passione: abbiamo iniziato a girare insieme per mercati e negozi, Maddalena mi ha insegnato come 'sentire' i tessuti tra le mani, come apprezzarne le differenze... e come ricamare le asole a mano, con la sua grande precisione e cura per i particolari.


E così non poteva mancare il mio GRAZIE dal cuore a una persona speciale, una grande amica e una grande lavoratrice: anche per merito suo ho iniziato tutto questo...


video


...E anche se non sono camicie, non potevo assolutamente nascondere cosa fa ancora Maddalena con ago e filo, naturalmente tutto solo con le sue mani d'oro...






1 commento:

  1. Bellissimo incontro e bellissima storia.........
    la passione per il cucito o per quello che si fa con le mani è una cosa che si ha dentro...........

    RispondiElimina