statcounter

sabato 6 novembre 2010

Lo stage in Francia.

Sono tornata  dal mio viaggio in Francia, dove ho avuto l'occasione di parlare e studiare personalmente con Pierre. 
E' stata una bellissima esperienza, dopo aver lavorato a distanza con la webcam,  poter condividere di persona la passione per questo lavoro per me davvero affascinante. 



E poi è stato anche emozionante perché ho utilizzato alcuni strumenti di lavoro- come ad esempio i pesi di piombo per tenere fermo il tessuto- che erano appartenuti e utilizzati già dal padre di Pierre e quindi sono un po' la storia della camicia.
Pierre mi ha raccontato  il suo lavoro presso la casa di moda Lanvin, come era organizzato, quali sono le competenze che deve acquisire un abile "camiciaio-coupeur", capacità tecniche e manuali, ma anche relazionali e psicologiche e poi le mansioni delle tante lavoranti che si occupavano di tutte le fasi di montaggio dopo il taglio.
Così abbiamo deciso di fare un modello di camicia per me,  ho potuto seguire e apprendere tutte la fasi di realizzazione di una camicia su misura: la presa delle misure, la creazione del modello su carta, il taglio del tessuto per la camicia di prova, la prova della camicia, la rettifica del modello di carta dopo la prova e infine il taglio del tessuto.
Allora si parte!
Ecco il tavolo di lavoro e la vista sulla campagna circostante....


parte prima: IL MODELLO
Dopo aver preso le misure, abbiamo iniziato a fare il collo della camicia,  che in questo caso è un collo con listino e vela uniti.

Si inizia col segnare la misura della metà della circonferenza del collo sul cartone- segno che corrisponde al centro esatto dell'abbottonatura del collo e quindi della camicia.

Ora traccio l'intera forma del collo, dopo aver posizionato - a livello del listino- il modello del collo prefatto (quello in cartone più scuro)  in corrispondenza del segno fatto precedentemente (che è il riferimento per la misura del collo),e così  ottengo l'esatta misura e forma del collo finito.



Qui sto verificando la misura dell'abbottonatura del collo (in francese "croisage").

Infine ecco il taglio del modello del collo finito (senza la presenza di cuciture) che servirà per tagliare il collo per la prova.
Non bisogna dunque aggiungere le cuciture, perché questo sarà il collo utile per la prova - deve corrispondere al collo finito vero e proprio.

Nella foto qui in alto sto verificando l'esattezza dell'abbottonatura, quindi fermo con lo spillo il centro  sovrapponendo il lato destro e sinistro e verifico che la misura ottenuta corrisponda esattamente alla misura dell' abbottonatura che voglio ottenere (in questo caso 3,6 mm).
Ho imparato che durante tutte le fasi di costruzione del modello è importante fare spesso delle verifiche delle varie fasi per poter ottenere un risultato che sia davvero preciso.

La prossima fase è il disegno e il taglio della scollatura del davanti, che è un pezzo a parte fatto di cartoncino, pezzo che sarà anche molto utile in fase di taglio, come vedremo più avanti.



Poi si passa al disegno e al taglio della "spalla" (in francese "epaulette").
Nella foto sotto sto tracciando le cuciture sul modello della spalla (l'apertura del compasso corrisponde alla misura della cucitura, cioè al piedino della macchina da cucire) , poiché quello della spalla è un modello con cuciture comprese, mentre il modello della scollatura davanti (quello che ho fatto prima)  è un pezzo "à couper" (da tagliare) , cioè un pezzo finito, senza cuciture.
 



Infine verifico il  montaggio del collo sulla scollatura, per controllare che tutto sia perfettamente in regola: si appoggia il collo realizzato e si fa scorrere tutt'intorno sulla scollatura del davanti e poi su quella del dietro. 
Nella foto si può vedere il "vecchio" peso di piombo intarsiato.


Il passo successivo consiste nel tracciare il modello del "corpo" della camicia, davanti e dietro. Si possono intravedere le  linee orizzontale del livello del torace e della vita.
e a questo punto occorre separare il davanti dal dietro per poter disegnare il giromanica.
ecco le varie sequenze e prove tracciate e rifatte più di una volta  per ottenere una bella linea curva del giromanica del davanti
e infine il taglio del giromanica davanti
Poi (nella foto sotto) si passa al dietro, quindi a disegnare la linea curva (la linea orizzontale che corrisponde alla curva superiore della schiena) alla quale sarà montato il pezzo della "spalla"

 Poi verifica del montaggio del "pezzo" della spalla sulla linea curva del dietro
e poi si passa al tracciato del giromanica del dietro 


ed ecco qui sotto  i due giromanica davanti e dietro, per verificare come appare il garbo dell'insieme delle due linee



e infine taglio del dietro



Ora che il il corpo della camicia è terminato, dopo aver preso la misura dell'intero giromanica del davanti e del dietro, si passa alla costruzione della manica. Si prende un foglio di carta in doppio, si traccia l'altezza del colmo della manica ( in questo caso 14 cm)  e poi si traccia la diagonale, che servirà come riferimento per tracciare il colmo della manica davanti e dietro.



ecco le linee curve del colmo manica davanti e dietro, linee che occorre tracciare ad occhio e che io ho rifatto più volte con l'ausilio della mano del maestro....naturalmente....

E infine ecco il taglio del modello della manica

 
Dopo aver stabilito la lunghezza della manica, ho tracciato il fondo della manica (quello al quale è attaccato il polsino) che non è una linea dritta, ma è una linea curva disegnata in modo da donare conforto quando la manica sarà indossata: quindi occorre avere più tessuto nella parte inferiore del braccio (per agevolare il movimento del gomito) e togliere l'eccesso di tessuto nella parte superiore della manica , dove non serve avere più tessuto, ma anzi dove questo sarebbe di troppo.
Come si può vedere meglio qui:

E dopo aver fatto il modello del polsino, abbiamo terminato la prima fase del nostro lavoro.
La fase successiva che mostrerò è quella  dedicata al taglio di un semplice tessuto di cotone, che abbiamo utilizzato appositamente per fare la prova ("essayage") della camicia.
Continua....





4 commenti:

  1. Bravissima........

    RispondiElimina
  2. aspetto con trepidazione la seconda puntata.........

    RispondiElimina
  3. Grazie dei complimenti, mi fa piacere che segui il mio lavoro...a presto!
    Mt

    RispondiElimina
  4. Bravissima!! Ci hai stupite per la ricerca della precisione con cui realizzi la tua creatività.
    grazie.
    Bianca,Carla e Michela

    RispondiElimina